Coronavirus: domani in Cdm dl ristori ter di 1,3 mld, primi dicembre quater

·1 minuto per la lettura
Coronavirus: domani in Cdm dl ristori ter di 1,3 mld, primi dicembre quater
Coronavirus: domani in Cdm dl ristori ter di 1,3 mld, primi dicembre quater

Roma, 19 nov. (Adnkronos) – Domani sul tavolo del Consiglio dei ministri ci sarà sia il dl ristori ter, per un valore di 1,3 miliardi destinati agli indennizzi immediati a tutte le attività coinvolte dalle chiusure in zona arancione e rossa, sia un nuovo scostamento di bilancio di 7 miliardi per finanziare altre misure in deficit. In queste ore si continua a ragionare sui numeri, ma al momento la nuova richiesta di scostamento da inviare al Parlamento ammonta a 7 miliardi, destinati a finanziare, in parte, anche i primi due dl ristori. Già nei prossimi giorni, rivelano inoltre le stesse fonti all'Adnkronos, il governo si metterà al lavoro su un dl ristori quater, che dovrebbe arrivare in Cdm tra fine novembre e i primi di dicembre. Mentre a inizio anno arriverà anche un quinto decreto ristori.

Nella serata di ieri era ancora viva l'indecisione sul procedere con un unico scostamento -di poco inferiore ai 20 miliardi di euro- oppure andare avanti per gradi, step by step. Alla fine è prevalsa la seconda opzione, ovvero dare luogo a due scostamenti: una prima tranche di 7 mld domani, a ulteriore copertura del 2020, mentre per il 2021 si procederà solo a gennaio, con una richiesta al momento non ancora quantificabile ma sicuramente a due cifre. Intanto stasera ci sarà un nuovo vertice di governo con il premier Giuseppe Conte, il ministro Roberto Gualtieri, i capi delegazione e i responsabili economici delle forze di maggioranza. Le cifre, dunque, potrebbero cambiare nuovamente.