Coronavirus, donazioni sangue: cambiano i criteri di esclusione -2-

Mpd

Roma, 3 mar. (askanews) - Non esistendo ad oggi casi documentati di diffusione trasfusionale del virus, ricorda la circolare, le misure di sospensione sono prese in via precauzionale, tenendo in considerazione le ultime indicazioni dell'European Centre for Disease Prevention and Control, gli aggiornamenti forniti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e quanto disposto a livello nazionale dalle norma recentemente emanate. La nota prevede anche una serie di azioni, dal 'triage' fatto nei centri di raccolta con la misura della temperatura alla diffusione delle informazioni sulle pratiche di prevenzione, tese a minimizzare anche il rischio residuo.

"I donatori possono continuare a donare senza timori, - afferma Gianpietro Briola, portavoce del Civis, il coordinamento delle associazioni di donatori - seguendo delle precauzioni che sono sempre valide, soprattutto nel periodo di massima diffusione dell'influenza. Le associazioni sono impegnate anche a garantire, a tutto il personale operante presso le Unità di raccolta, la diffusione capillare e costante delle informazioni inerenti all'applicazione delle indicazioni fornite dal Ministero della salute per la sanificazione e la disinfezione degli ambienti".