Coronavirus: due bambini portati per precauzione allo Spallanzani

Due bambini allo Spallanzani

I due bambini erano tra i 56 rimpatriati da Whuan a causa dell’emergenza coronavirus. Dopo aver registrato alcune linee di febbre, sono stati trasferiti per precauzione all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

Coronavirus, due bambini trasportati allo Spallanzani

I due piccoli hanno 4 e 8 anni ed erano nel gruppo dei 56 in quarantena alla Cecchignola. Sono stati accompagnati dal padre allo Spallanzani. Per il primo dei bambini il tampone ha dato esito negativo al test di nuovo coronavirus 2019-nCoV. Sul secondo il test è in corso in questo momento. Dallo Spallanzani ieri sera hanno fatto sapere che il test alla quale era stata sottoposta una donna in quarantena alla Cecchignola è risultato negativo.

Atterrato aereo in Gran Bretagna con italiani

Atterrato l’aereo decollato da Whuan con a bordo 200 persone tra cui otto italiani. Il volo è stato pianificato dell’aeronautica militare britannica ed è atterrato alla base Raf di Brize Norton, nell’Oxfordshire. Gli italiani ora verranno trasferiti con un’altro volo militare dall’Inghilterra a Pratica di Mare. A quel punto partirà anche per loro la quarantena all’interno dell’ospedale militare del Celio a Roma. L’atterraggio in Italia è previsto per le 13.

Sul volo da Whuan doveva essere imbarcato anche lo studente 17enne di Grado che già il 3 febbraio sarebbe dovuto tornare in Italia. Ma è rimasto bloccato ancora una volta a causa della febbre. Ora è stato riportato in albergo e “sta bene” ma è tanta la “delusione per l’intoppo – riferisce chi è riuscito a sentirlo -. Anche i suoi genitori non sono particolarmente preoccupati”.