Coronavirus, due giovani lasciano Parma per andare a Madrid: denunciati

coronavirus parma madrid

Due giovani di 20 e 25 anni hanno lasciato la loro città, Parma (inserita tra e città maggiormente colpite dal coronavirus), per raggiungere Madrid. I ragazzi, da quanto si apprende, si stavano recando all’aeroporto Marconi di Bologna: di lì, con un volo, sarebbe giunti in Spagna. Tuttavia, il loro comportamento ha violato le misure imposte da Dpcm del governo. Parma, infatti, rientra nelle 14 province dalle quali non è possibile spostarsi se non per motivi di estrema necessità e urgenza. Durante un controllo stradale, infatti, alla richiesta di specificare il motivo per cui si trovavano fuori dalla loro provincia, i due giovani hanno risposto che stavano andando in Spagna per un viaggio di divertimento. Sono stati denunciati.

Coronavirus, lasciano Parma per Madrid

I carabinieri hanno denunciato due ragazzi per aver lasciato la città di Parma per dirigersi verso Madrid, in Spagna, per un viaggio di divertimento. Infatti, al città emiliana rientra tra le 14 province sottoposte a restrizioni dopo l’approvazione del nuovo decreto del governo. Sono stati fermati a Borgo Panigale, dove i militari hanno chiesto loro di esibire l’autorizzazione prevista per lo spostamento.

Di fronte a tale richiesta, i due ragazzi avrebbero confessato di voler fare un viaggio in Spagna. I carabinieri, però, non hanno potuto autorizzarli in quanto la loro città è compresa tra le zone maggiormente esposte al rischio. Pertanto, sono stati denunciati. Il governo ha imposto strette limitazioni per le 14 città, nelle quali gli spostamenti devono essere limitati a casi di emergenza sanitaria o impegni comprovati di carattere lavorativo.