Coronavirus, durante pandemia in aumento anche antisemitismo

Mgi

Roma, 27 lug. (askanews) - Nel corso della pandemia si sono moltiplicate le dichiarazioni e gli atti di antisemitismo, spesso legati alle teorie complottistiche propalate attraverso i social network: un fenomeno diffuso in tutta Europa e soprattutto in Germania. Come sottolinea il quotidiano francese Le Figaro, il numero di reati legati all'antisemitismo in Germania aumentato del 20% nel 2018, e malgrado non vi siano ancora i dati relativi all'anno in corso secondo gli specialisti la cifra non certo diminuita e l'epidemia non ha aiutato. (Segue)