Coronavirus e animali da compagnia, Oipa: facciamo chiarezza -2-

Cro-Mpd

Roma, 10 mar. (askanews) - Il Governo ha emanato il nuovo decreto ministeriale in data 8 marzo 2020, attuando misure e norme più restrittive per il contenimento dell'epidemia valide su tutto il territorio nazionale. Tra le indicazioni, vi è la possibilità di effettuare spostamenti soltanto per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute ed emergenze. È bene sottolineare che non sono al momento presenti restrizioni riguardanti gli animali da affezione.

"In caso vengano svolte attività di volontariato con gli animali è sempre consigliabile rivolgersi direttamente alla propria associazione o canile/gattile di riferimento per confrontarsi sulla gestione degli spostamenti giustificati da indispensabili esigenze di alimentazione, cura e accudimento degli animali - aggiunge Massimo Comparotto, presidente OIPA Italia Onlus - fermo restando che le attività relative all'adozione degli animali nei rifugi possono andare avanti nel rispetto delle indicazioni governative, consigliamo invece di sospendere momentaneamente gli spostamenti su tutto il territorio nazionale".

Per approfondire l'argomento: https://www.oipa.org/italia/covid-19-e-animali-da-compagnia/