Coronavirus e clima, esperti: a maggio Co2 sarà ai minimi da 2009

Bea

Roma, 19 mar. (askanews) - I livelli di gas a effetto serra e inquinanti in vaste aree del mondo sono crollati a causa della pandemia di coronavirus, e, secondo un studio della Columbia University, l'anidride carbonica a maggio, mese in cui tradizionalmente raggiunge i valori massimi nell'anno, si avvia a registrare un minimo dalla crisi finanziaria. Secondo i ricercatori dell'università che ha sede a New York le emissioni di monossido di carbonio delle auto si sono già dimezzate rispetto all'anno scorso, ma anche la Co2 è in netto calo.

La proiezione è che a maggio, quando il gas serra tocca il picco a causa della decomposizione delle foglie, i livelli potrebbero essere ai minimi dal 2009. I dati raccolti nella metropoli Usa negli ultimi giorni, scrive la Bbc, indicano che il suggerimento di evitare gli spostamenti non necessari sta avendo un forte impatto con un calo del traffico del 35% rispetto a un anno fa e un crollo del 50% delle emissioni di monossido di carbonio. L'anidride carbonica da un paio di giorni è diminuita del 5-10% così come il metano. (Segue)