Coronavirus, ecco le prossime mosse del governo

·2 minuto per la lettura
stato di emergenza Draghi
stato di emergenza Draghi

In base alle ultime indiscrezioni sembra che il governo sia pronto a prorogare ulteriormente lo stato di emergenza. Ecco fino a quando e i motivi alla base di questa scelta.

Stato di emergenza, verso un’ulteriore proroga

Nella Cabina di regia di domani, a cui farà seguito un Consiglio dei ministri, si continuerà a lavorare per definire i nuovi parametri per le restrizioni a livello regionale e sull’estensione del Green Pass. Tra gli altri elementi presi in considerazione si annovera un’ulteriore proroga dello stato di emergenza che, allo stato attuale, terminerebbe il prossimo 31 luglio.

A tal fine si è iniziato a parlare di una possibile proroga dello stato di emergenza al 31 ottobre, anche se la strada più probabile sembra quella di una proroga fino al 31 dicembre. In questo modo il governo non sarebbe più costretto ad intervenire nuovamente con un provvedimento ad hoc nei prossimi mesi.

Stato di emergenza, a cosa serve

Soffermandosi sulla proroga dello stato d’emergenza, ricordiamo che quest’ultimo permette di fornire dei poteri straordinari al governo e alla Protezione civile. In particolare, grazie allo stato d’emergenza, vengono snellite le procedure per approvare leggi e decreti. Ma non solo, è possibile anche emanare “ordinanze in deroga alle disposizioni di legge ma nei limiti e secondo i criteri indicati con la dichiarazione dello stato di emergenza e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico”.

Se tutto questo non bastasse è possibile istituire una serie di organi che, una volta finito lo stato d’emergenza, decadranno in modo del tutto automatico. Tra questi si annoverano il Comitato tecnico scientifico, così come la struttura commissariale con al timone il generale Figliuolo.

Stato di emergenza fino a fine anno?

Lo stato d’emergenza, ricordiamo, è stato dichiarato dal governo guidato da Giuseppe Conte il 31 gennaio del 2020, con scadenza al 31 luglio del 2020. Da quel momento in poi è stato rinnovato diverse altre volte, fino ad arrivare all’ultima scadenza, fissata appunto per il prossimo 31 luglio 2021. Adesso probabilmente si assisterà a un ulteriore allungamento.

A tal proposito ricordiamo che, in base a quanto previsto dall’articolo 24 del decreto legislativo 1/2008, è possibile dichiarare lo stato d’emergenza per un massimo di dodici mesi e poi rinnovarlo per ulteriori dodici mesi. Non resta quindi che attendere il nuovo decreto legge che verrà a breve varato dal Consiglio dei ministri per vedere se lo stato d’emergenza sarà prorogato fino a fine ottobre oppure fine anno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli