Coronavirus, in Emilia "ospedali Covid-19" e nuove assunzioni

Pat

Bologna, 6 mar. (askanews) - L'Emilia-Romagna si sta attrezzando per realizzare, in ogni provincia, ospedali dedicati esclusivamente all'accoglienza e alla cura di malati di Covid-19, oltre a quello già realizzato e funzionante a Piacenza. Inoltre la Regione sta provvedendo all'assunzione di medici e infermieri. Per questo "dobbiamo proporre al governo alcuni accorgimenti" soprattutto per i casi in cui vengono richiamati al lavoro dottori andati in pensione con quota 100. Lo ha detto il commissario della Regione Emilia-Romagna per gestire l'emergenza coronavirus, Sergio Venturi, nel corso di una conferenza stampa.

"Stiamo riprogrammando attività degli ospedali, riprogrammando interventi non urgenti" ha spiegato Venturi, assicurando che la Regione sta "potenziando ovunque" sul territorio la disponibilità di posti letto negli ospedali. "In alcuni casi ci aiutano le strutture degli ospedali, come per esempio al Policlinico di Modena - ha proseguito - e a Rimini dove c'è un piano completamente vuoto. Dove non abbiamo spazi stiamo facendo accordi con i privati accreditati che si sono dimostrati disponibili a farsi carico di un pezzo di assistenza importante per i malati di questo virus".

"Stiamo predisponendo in diversi luoghi ospedali che chiameremo 'Covid-19': ne abbiamo già a Piacenza altri sono in via di studio. Possono essere utilizzati per qualche mese. Sono piccoli ospedali". (segue)