Coronavirus, Emilia R., consegna farmaci solo a domicilio

Pat

Bologna, 25 mar. (askanews) - Per fronteggiare l'emergenza Coronavirus la priorità è quella di ridurre al massimo le possibilità di contagio, e quindi gli spostamenti delle persone. Per questo motivo, per favorire la permanenza a casa dei cittadini la Regione Emilia-Romagna ha scelto di affidare la consegna dei farmaci ospedalieri direttamente al domicilio dei pazienti, attraverso la rete del volontariato sociale e sempre sotto il controllo della sanità pubblica. A specificarlo è l'assessore regionale alle Politiche per la Salute, Raffaele Donini.

"La disponibilità delle farmacie a consegnare gratuitamente quei farmaci che i pazienti, in situazioni di normalità, ritirano direttamente dalle strutture ospedaliere" come hanno proposto Federfarma e Assofarm "è lodevole e la apprezziamo - ha spiegato Donini -. Ma la nostra Regione, così come il Veneto, ha valutato ancora migliore la soluzione di non far muovere dal proprio domicilio i cittadini, soprattutto se con significative fragilità, consegnando loro i farmaci attraverso la rete del volontariato sociale. Il tutto, naturalmente, sotto l'attenta regia delle strutture della sanità pubblica".

(segue)