Coronavirus, epidemiologa Iss: Fondi e il sud? Non come Codogno

Coronavirus, epidemiologa Iss: Fondi e il sud? Non come Codogno

Roma, 21 mar. (askanews) – I controlli partiti in tempo dovrebbero contenere il rischio di diffusione a Fondi, ed evitare che si ripeta come Codogno. Ne parliamo con la dottoressa Flavia Riccardo, epidemiologa dell’Istituto Superiore di Sanità.

“Noi abbiamo interesse ad agire presto, il più presto possibile. In Lombardia sono stati bravissimi. Purtroppo si sono trovati in una situazione i cui c’era già una trasmissione in corso. Noi abbiamo la possibilità in altre regioni di imparare da quello che è successo in Lombardia, e per questo ci si muove in maniera puntuale e sul territorio nazionale”.

Io vedo una serie di azioni che vogliono evitare i numeri della Lombardia, portare a un controllo più precoce di queste infezioni sul territorio. Significa che c’è un’attenzione a contenere il virus”.

Tutte le autorità sanitarie stanno preparandosi e agendo per limitare la trasmissione. Tutti fanno la loro parte, anche i cittadini. Stiamo tutti lavorando per lo stesso scopo, che è quello di avere il più possibile la situazione sotto controllo, evitando di avere situazioni emergenziali come quelle della Lombardia in altre parti del territorio.