Coronavirus, esce di casa con la capra al guinzaglio: denunciato

coronavirus uscire casa capra

Uscire di casa ai tempi del coronavirus è un’attività consentita solo per spostamenti lavorativi, di salute o necessari, quali ad esempio far fare i bisogni al proprio animale domestico, messaggio preso non troppo alla lettera da uomo che in Spagna è stato denunciato perchè a passeggio con un capra al guinzaglio. L’accusa rivoltagli è che la capra non possa essere classificata con un animale domestico e, dunque, l’uomo sarebbe risultato in giro senza comprovati motivi di necessità con l’aggiunta di aver dichiarato il falso alle forze dell’ordine.

Capra al guinzaglio in Spagna

L’uomo girava con la sua capra al seguito per le strade di Palafrugell, in Spagna, quando è stato fermato dai Mossos d’Esquadra, la polizia autonoma catalana, che, come detto, gli hanno contestato la violazione delle norme di isolamento imposte dal governo spagnolo guidato da Sanchez. L’uomo avrebbe provato più volte a dire alle forze dell’ordine che quella capra era realmente per lui un animale da compagnia e per questo trattata esattamente come si fa con un cane o con gatto, ma a nulla sarebbe valse le sue parole.

Come riportato dal quotidiano spagnolo El Periodico, l’uomo sarebbe stato multato e denunciato e soprattutto ora avrà il problema di capire come comportarsi per le prossime settimane di isolamento sociale, quando cioè, se realmente la capra fosse per lui un animale d’appartamento, dovrà accompagnarla a fare i bisogni cercando di evitare di incombere in nuove sanzioni da parte delle autorità competenti.