Coronavirus, "età media deceduti 80,3 anni"

webinfo@adnkronos.com

"I pazienti deceduti positivi hanno una media di 80,3 anni, sono prevalentemente maschi. Le donne sono solo il 25,8%. L'età media dei deceduti è significativamente più alta rispetto a quella degli altri positivi. Le fasce d'età più colpite sono tra i 70 e i 79 anni, con un picco tra gli 80 e gli 89 anni". A dirlo il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Silvia Brusaferro, in conferenza stampa alla Protezione civile.  

"Purtroppo anche la letalità, il numero di deceduti tra gli ammalati, è più elevata tra le persone oltre gli 80 anni. In questi soggetti, la maggioranza è portatrice di più patologie croniche. Solo 2 persone non sono risultate portatrici di patologie, ma le cartelle cliniche devono essere ancora esaminate nel dettaglio. Il 46-47% ha 3 o più patologie", ha aggiunto. "In pazienti con patologie e con fragilità intrinseche, un'infezione alle vie respiratorie può portare al decesso". 

"I sintomi di più comune riscontro nei pazienti deceduti sono dispnea e febbre. Nei due pazienti deceduti con età inferiore ai 40 anni, uno era 39enne e presentava una patologia neoplastica. L'infezione da coronavirus verosimilmente ha aggravato una situazione di per sé già complicata. Un'altra persona di 39 anni è deceduta a casa e aveva fattori di comorbosità come diabete e obesità, oltre ad altri disturbi", ha detto ancora.