Coronavirus, in Europa 140 mila morti in più a marzo e aprile

webinfo@adnkronos.com

Nei mesi di marzo e aprile 2020, dalla decima alla diciassettesima settimana dell'anno, in 21 Paesi europei ci sono stati circa 140mila morti in più rispetto al numero medio dei decessi registrato nel triennio 2016-19. Lo riporta Eurostat. L'impatto della pandemia di Covid-19 può essere valutato dall'aumento dei decessi attribuibili a qualsiasi causa nel periodo considerato, spiega l'istituto di statistica. Il picco di morti aggiuntivi rispetto alla media settimanale del 2016-19 si è verificato nella quattordicesima settimana dell'anno, a cavallo tra la fine di marzo e l'inizio di aprile.