Coronavirus, Europa blindata: stop agli ingressi per 30 giorni

Coronavirus, Europa blindata: stop agli ingressi per 30 giorni

L’Europa blocca gli ingressi per far fronte all’emergenza coronavirus: stop di 30 giorni per i Paesi extra-Schengen. La misura è stata annunciata dalla presidente della Commissione Europea,Ursula von der Leyen, in videoconferenza con gli altri leader del G7.

Europa, ingressi bloccati a causa del coronavirus

La presidente ha spiegato che la misura si è resa necessaria per limitare il contagio da Covid-19: “Con i governi europei abbiamo deciso una restrizione temporanea dei viaggi non essenziali nell’Unione. Lo facciamo per non far ulteriormente diffondere il virus dentro e fuori il continente e per non avere potenziali ulteriori pazienti che pesano sul sistema sanitario Ue”, ha precisato von der Leyen.

Una misura che vede concordi tutti i maggiori capi di stato, da Angela Merkel a Emmanuel Macron. L’obiettivo dell’Unione Europea è anche quello di evitare la chiusura dei confini di singoli stati. Il portavoce capo della Commissione europea, Eric Mamer ha infatti spiegato: “Il coronavirus è diffuso già in tutti i Paesi. Quindi, la chiusura dei confini tra i nostri Paesi non è il modo migliore per bloccarlo”.

Per quanto riguarda l’emergenza sanitaria, Bruxelles rassicura: “La libera circolazione delle merci è cruciale per le forniture alimentari, di medicinali e di protezioni. Inoltre evita gravi interruzioni delle catene di approvvigionamento”. Inoltre, l’Unione Europea sta lavorando a “corsie preferenziali”per il trasferimento di beni alimentali e sanitari.

Nella giornata di martedì 17 marzo si terrà un importante summit sull’emergenza Covid-19. La riunione coinvolgerà 27 tra capi di Stato e di governo.