Coronavirus, Europarlamento cancella attività non essenziali

Loc

Bruxelles, 2 mar. (askanews) - Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, ha emesso oggi a Bruxelles una decisione che, in considerazione dei rischi di diffusione del contagio del coronavirus Covid-19, sospende per tre settimane, a partire da oggi (con possibilità di rinnovo del termine), tutte le riunioni non essenziali al funzionamento dell'Istituzione, comprese tutte le visite, le audizioni, i seminari e altri eventi di qualsiasi tipo. Continueranno a svolgersi solo le riunioni delle commissioni europarlamentari e dei gruppi politici, delle sessioni plenarie (ma non si specifica se a Strasburgo o a Bruxelles) e dei servizi tecnici del Parlamento.

Salterà probabilmente anche l'audizione in commissione Ambiente della giovane attivista svedese Greta Thurnberg, che era prevista per mercoledì prossimo.

La decisione prevede inoltre che sia negato l'accesso al Parlamento europeo a chiunque sia stato negli ultimi 14 giorni in uno dei Paesi, o delle regioni nel caso dell'Italia, più colpite dall'epidemia. Queste località sono indicate in una lista che sarà aggiornata domani, e che comprende per ora: Cina, Hong Kong, Iran, Italia (Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto), Giappone, Singapore, Corea del Sud. (Segue)