Coronavirus, Facebook vieta gli annunci no-vax

·2 minuto per la lettura
facebook vieta annunci contro vaccino
facebook vieta annunci contro vaccino

Facebook scende in trincea pro Coronavirus, da ieri sera è ufficiale: saranno bannati tutti quegli annunci anti vaccinazione Covid-19. E non solo, al via ad una campagna a favore del vaccino anti coronavirus. Non è la prima volta che il colosso dei social si scaglia in prima linea su questioni che esulano dalla sua mera natura. Facebook si era già attivato nei dibattimenti inerenti le questione la salute pubblica bannando false informazioni sui vaccini in arrivo.

Facebook contro i post anti vaccino Covid

Ma da comunicato pervenuto nella giornata di martedì 13 ottobre Facebook si mette in prima linea e proclama divieto assoluto di veicolare notizie o informazioni contro il vaccino covid. Bannati annunci opinionistici, vietati annunci che dichiarano il vaccino covid non sicuro o pericoloso.

“Il nostro obiettivo è quello di aiutare i messaggi sulla sicurezza e l’efficacia dei vaccini a raggiungere un ampio gruppo di persone, vietando al contempo gli annunci con disinformazione che potrebbero danneggiare gli sforzi per la salute pubblica”, ha affermato Kang-Xing Jin, il noto responsabile della comunicazione settore salute di Facebook. “Non vogliamo questi annunci sulla nostra piattaforma.”

Il numero di contenuti e dei relativi divieti delle campagne promozionali va contro quello che Mark Zuckerberg, fondatore nonchè amministratore delegato di Facebook, ha da sempre dichiarato. Zuckerberg infatti ha sempre annunciato pubblicamente di essere fautore della libertà di opnione e di voler permettere a tutti di potersi esprimere liberamente.

Il colosso dei social network accetterà esclusivamente tutti quegli annunci che sono a favore del vaccino per il coronavirus solo se provenianti da organizzazioni riconosciute. Kang-Xing Jin afferma che verranno promossi e divulgati tutti i post provenienti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’UNICEF al fine di contribuire all’aumento di tasso di immunizzazione attraverso le campagne a pagamento sulla piattaforma.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli