Coronavirus, fake news: il falso documento di Regione Lombardia

coronavirus fake news regione lombardia

La diffusione del coronavirus nel nord Italia ha portato con sé una pioggia di fake news a riguardo: tra queste la decisione di tenere chiuse le scuole della Lombardia fino all’8 marzo 2020 scritta su un finto documento mai emesso dalla Regione.

Fake news sul coronavirus

Si tratta di un’ordinanza che apparentemente sembra avere i crismi dell’ufficialità ma che è in realtà un falso. Questa annuncia la proroga della sospensione delle attività didattiche degli istituti di ogni ordine e grado per un’altra settimana (fino all’8 marzo) oltre a quella già prevista. Basta poco però per capire che quanto scritto non è ufficiale, a partire dal fatto che lo stemma della Repubblica Italiana presente è volutamente capovolto.

Inoltre è una notizia non presente su alcun canale ufficiale della Regione, dunque già questo basta per capire che si tratta di una fake news. Inutile dire che ha mandato in confusione alunni e professori, che già nei giorni precedenti il ministro dell’Istruzione aveva invitato a informarsi soltanto sui canali istituzionali. Per quanto riguarda la Lombardia tra questi vi sono il sito della Regione, la sua pagina Facebook ma anche quella del Presidente Attilio Fontana. É bene quindi attenersi alle sue comunicazioni e alle ordinanze presenti sui suddetti canali e diffidare di ciò che si trova altrove.

LEGGI ANCHE: Tasso di mortalità Coronavirus: i dati per età, sesso e patologie pregresse

Allo stato attuale delle cose si ribadisce dunque che la chiusura delle scuole della regione lombarda è prevista fino all’1 marzo 2020. Se non vi saranno altre disposizioni le lezioni riprenderanno dunque lunedì 2 marzo 2020. Stessa cosa accadrà per il Veneto.