Coronavirus, Falcomatà: domenica triste per Reggio Calabria

Red/Nav

Roma, 15 mar. (askanews) - "È una domenica triste per la nostra comunità. Il Coronavirus ha portato via un nostro concittadino di Montebello Jonico, la prima vittima calabrese di questa emergenza. Ci stringiamo attorno al dolore dei suoi familiari e di tutti i cittadini che lo conoscevano. Siamo profondamente addolorati". È quanto afferma il sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà.

"In questi giorni la nostra comunità è impegnata a far fronte all'emergenza Coronavirus. Ogni sera leggiamo il bollettino diffuso dalle autorità sanitarie, nella consapevolezza che quei dati non sono dei numeri, ma persone che soffrono a causa di questa emergenza che ci riguarda tutti - spiega ancora il primo cittadino - Per questo voglio raccomandare all'intera cittadinanza l'assoluta necessità di rispettare in maniera scrupolosa le indicazioni diffuse dal governo, uscire di casa solo per motivi di stretta necessità e rimanere uniti, a distanza, per superare questo momento di difficoltà dal quale è possibile uscire solo dimostrando grande senso di responsabilità e rispetto per se stessi e per gli altri".