Coronavirus: fashion made in Italy si affida al marketplace b2b

Fdm

Venezia, 9 mar. (askanews) - Fiere annullate. Showroom milanesi vuoti. Il settore del fashion made in Italy cerca alternative per poter presentare e vendere le nuove collezioni in tempi di emergenza sanitaria mondiale. In questi giorni il telefono della Silos Box, agenzia di Mirano (Venezia) che rappresenta nel web le aziende italiane di abbigliamento e accessori, è squillato più del solito. "Ci hanno contattato marchi di grandissimo prestigio per chiederci - spiega Livio Montin, uno dei due soci fondatori di questa nuova realtà unica in Italia - di poter presentare le loro collezioni sul nostro showroom digitale presente sui più importanti marketplace B2B. Molte delle fiere sono state cancellate, negli showroom di Milano non si vedono compratori. L'unica speranza è affidata ai tanti buyer che frequentano i marketplace come Alibaba, Global Source o Amazon, dove noi siamo da tempo presenti con le nostre vetrine". Attiva dal 2019, Silos Box è già presente sui principali Marketplace B2B, ovvero le piazze digitali dove le aziende presentano sul mercato globale i loro prodotti e servizi, che possono diventare lo strumento strategico per rilanciare il business della moda italiana. "Quello che noi offriamo - spiega l'altra socia Camilla Polati - è un servizio di intermediazione per l'intero processo di vendita. Vogliamo fungere da nastro trasportatore per le aziende che producono abbigliamento, calzature e accessori Made in Italy, aiutandoli ad allinearsi con le nuove strategie internazionali e introducendole nel difficile ma appetibile marketplace B2B". I marketplace sono mercati internazionali, aperti 24 ore su 24, 365 giorni l'anno, dove c'è molto traffico attivo e certificato, consentendo grande visibilità nella ricerca dei clienti. "Noi curiamo ogni dettaglio, a partire dalla realizzazione della scheda prodotto che, con l'ausilio di foto particolari, consente ai buyer specializzati di poter valutare un prodotto quasi come lo toccassero con mano. Siamo in grado - assicura Montin - di analizzare costantemente l'andamento dei mercati e, grazie all'eccellente indicizzazione di queste piattaforme, riusciamo a raggiungere una clientela molto più profilata". Il numero di aziende interessate a Silos Box è in costante crescita. Da industrie dell'abbigliamento leader nel mercato italiano come Forall Spa, proprietaria del brand Pal Zileri, a storici designer dell'eccellenza del denim, Gegè Schiena, ora con il suo brand omonimo Gegè Venezia.