Coronavirus, Fassina: governo consideri anche taxisti e ambulanti

Pol/Vep

Roma, 3 mar. (askanews) - "Tra le attività più colpite dagli effetti economici del Coronavirus vanno inclusi i taxi ed il commercio ambulante. Sono categorie già duramente provate dalla lunga anemia della domanda interna, ora rischiano la sopravvivenza. Sono quasi 300.000 partite Iva, senza ammortizzatori sociali. Il rinvio dei pagamenti fiscali e contributivi non è sufficiente. Sono necessari interventi strutturali, nella direzione indicata dalle rappresentanze di categoria. Il Governo incontri anche loro e tenga conto delle loro richieste nel Decreto in preparazione". Lo afferma Stefano Fassina di LeU.