Coronavirus, Fassina: sostegno a lavoratori a cottimo scuola

Adm

Roma, 4 mar. (askanews) - Bisogna prevedere forme di sostegno per i lavoratori a cottimo della scuola. Lo dice Stefano Fassina di Leu. "La chiusura delle scuole e delle università, se e quando sarà prevista, oltre alle conseguenze per alunni, famiglie e insegnanti, personale tecnico e ausiliario direttamente dipendente dal ministero, incide su decine di migliaia di operatori impegnati nella scuola attraverso appalti dati a cooperative".

Ricorda Fassina: "Spesso, vengono pagati a cottimo, come è il caso largamente diffuso per gli Operatori Educativi per l'Autonomia e la Comunicazione. Oppure, parte rilevante del loro compenso deriva da lavoro formalmente straordinario, in realtà ordinario e quotidiano, come per il personale delle cucine e delle mense scolastiche. È una platea di lavoro povero che non può sopportare una perdita di salario. Va previsto per tali categorie di lavoratori e lavoratrici della scuola, uno specifico sostegno al reddito, anche attraverso un emendamento alla Legge di Conversione del decreto economico Covid-19".