Coronavirus, Fazzone (FI): nel Lazio serve uno screening di massa

Bet

Roma, 18 mar. (askanews) - "Non possiamo restare inerti davanti all'aumento di contagi da Covid-19 nella nostra regione. Sono per una svolta rapida che si traduca in uno screening di massa". Torna sull'argomento il coordinatore regionale del Lazio di Forza Italia, il senatore Claudio Fazzone, e annuncia: "ho appena scritto una lettera rivolta al ministro della Salute Roberto Speranza, al suo collega degli Affari Regionali, Francesco Boccia, al governatore del Lazio Nicola Zingaretti e al vicepresidente della giunta Daniele Leodori, sollecitando l'esecuzione di più tamponi possibili nella Regione Lazio, così da scovare i positivi al coronavirus, asintomatici in primis" ha detto ribadendo di sposare in pieno la politica del presidente del Veneto Luca Zaia sul tema. "Nel Lazio, prendendo l'esempio del Comune di Fondi, etichettato come cluster dall'Asl di Latina e dove si è registrato il più alto numero di casi positivi (Roma a parte), si potrebbe intervenire effettuando tamponi a tutti i cittadini, scovando gli asintomatici.  Questo screening di massa ovviamente non varrebbe solo per Fondi, quanto per tutti i Comuni con cluster di contagio". Per Fazzone "si deve intervenire subito per evitare il peggio".