Coronavirus,Fdi: ok Von der Leyen ma garantire circolazione merci italiane

Pol/Vep

Roma, 13 mar. (askanews) - "Le misure annunciate da Ursula Von der Leyen sono un passo tardivo ma vanno nella direzione che da settimane auspichiamo: quella di una piena flessibilità di bilancio per poter fare fronte all'emergenza sanitaria ed economica. Ci aspettiamo che questi annunci non vengano traditi da irrigidimenti politici e burocratici a cui l'Ue ci ha purtroppo abituati e soprattutto che non vengano sabotati da comportamenti inqualificabili come quelli della Lagarde". Così in una nota il Capodelegazione di Fratelli d'Italia al Parlamento Europeo Carlo Fidanza e il Co-Presidente del Gruppo ECR Raffaele Fitto.

"Ora però chiediamo che la Commissione intervenga energicamente per garantire il pieno funzionamento del mercato interno. Le merci italiane oggi sono sostanzialmente bloccate: al Brennero ci sono decine di chilometri di coda, la Slovenia ha chiuso i passaggi con i massi, da altri stati Ue non passano più tir che provengano o siano transitati dall'Italia, le merci provenienti dai nostri porti non vengono sdoganate nei porti europei. Tutto questo é inaccettabile. In una situazione emergenziale di limitazione della mobilità devono essere certamente fatti i controlli ma non si può arrivare a sospensioni unilaterali di Schengen e al blocco del mercato interno".