Coronavirus, Federalberghi Torino: 50% chiude temporaneamente

Prs

Torino, 10 mar. (askanews) - Dopo il crollo delle prenotazioni per marzo e per i prossimi mesi e dopo l'istituzione della "zona protetta" su tutto il territorio nazionale per cercare di arrestare la diffusione del Coronavirus, quasi la metà degli alberghi torinesi sceglie la strada della chiusura temporanea per abbattere i costi di gestione. Lo ha reso noto Federalberghi Torino.

"La scorsa settimana abbiamo resistito e tenuto aperte le strutture in attesa dell'evolversi della situazione sul nostro territorio - ha spiegato Fabio Borio, presidente di Federalberghi Torino - oggi, dopo che l'ultimo Dpcm ha esteso la zona protetta a tutto il territorio nazionale molte strutture stanno valutando l'opportunità di chiudere temporaneamente per contenere le perdite e preservare i livelli occupazionali".

"Di fronte a una crisi senza precedenti non esistono altre strade per resistere, nell'attesa che il governo e gli enti locali diano corso alle procedure per assicurare forme di sostegno alle imprese e ai dipendenti, con la speranza che questa emergenza possa risolversi il prima possibile", ha concluso Borio.