Coronavirus, Fedriga: Banca Intesa avvia circolo virtuoso

Fdm

Trieste, 7 mar. (askanews) - "Quando anche il sistema privato, e in particolare quello delle banche, si allea al pubblico che in questo caso è in prima linea per fronteggiare l'emergenza legata al Coronavirus, allora si viene a creare un circolo virtuoso capace di generare importanti benefici a favore dell'intera collettività nazionale". Così la Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso il suo Governatore, Massimiliano fedriga, esprime il ringraziamento nei confronti di Banca Intesa e del suo amministratore delegato Carlo Messina, per i 100 milioni di euro che l'istituto di credito ha deciso di stanziare a favore degli ospedali e per le cure, in questo momento di emergenza nazionale e mondiale.

Secondo il governatore del Friuli Venezia Giulia, è nei momenti di crisi che ci si deve scrollare di dosso posizioni personalistiche e rivolgere ogni singolo sforzo per tutelare e salvaguardare il bene comune. Per la Regione la salute è un principio superiore al quale non si può e non si deve derogare mai e dove non può e non deve esserci distinzione pubblico e privato perché è un bene che appartiene a tutti.

Per questo il Governatore plaude l'iniziativa messa in campo dall'amministratore delegato di Banca Intesa, che andrà certamente a rafforzare un sistema sanitario in questi giorni sotto stress, a causa dello sforzo incessante che il personale sta mettendo in atto per governare il fenomeno. Un sistema, quello italiano, che ha dato sin dall'inizio dimostrazione di capacità ed efficienza, diventando un punto di riferimento anche a livello internazionale e che non potrà far altro che migliorare ancora grazie all'importante supporto che Banca Intesa ha deciso di mettere in campo a favore dell'intero sistema Paese.