Coronavirus, Fedriga: le chiusure a caso non servono

Fdm
·1 minuto per la lettura

Trieste, 27 ott. (askanews) - "Le misure devono essere comprensibili, altrimenti le persone non ci seguono". Lo ha detto Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli Venezia Giulia, intervenendo, a commento del l'ultimo Dpcm, alla trasmissione "Radio anch'io". Fedriga ha specificato che "le chiusure a caso non servono"; devono essere, invece "eque" e "comprensibili". E le misure previste dal Governo - ha insistito - "non servono a contenere la pandemia". Per Fedriga sarebbero due le opzioni possibili: o le chiusure rigidissime, oppure interventi di "mitigazione del rischio". "Una via di mezzo - ha obiettato - non serve". La situazione in Friuli Venezia Giulia? E' sotto controllo, ha rassicurato il presidente.