Coronavirus, Feltri: "Casino infernale per 11 vittime"

webinfo@adnkronos.com

"Non abbiamo memoria. Tra il 1957 e il 1960 l’Italia fu funestata da una influenza cosiddetta asiatica che fece 2 milioni di morti. Ma il paese non si fermò. Oggi per undici vittime facciamo un casino infernale". Lo scrive Vittorio Feltri, su Twitter, riferendosi al bilancio delle vittime del coronavirus. "Per la legge del contrappasso: i cinesi hanno sempre copiato il Made in Italy, adesso noi copiamo e replichiamo il virus Made in China. Allegria!", si legge in un altro cinguettio.