Coronavirus, fermata in bici a Genova: "E' disobbedienza civile"

Fos

Genova, 23 mar. (askanews) - A Genova tra le numerose persone denunciate dalla polizia nel fine settimana per inosservanza del decreto anti-coronavirus, c'è anche una donna anziana, pluripregiudicata, sorpresa in via Gianelli a girovagare senza motivo in bicicletta. Agli agenti che le chiedevano una giustificazione, l'anziana ha dichiarato di essere in giro per "disobbedienza civile" e di "fregarsene" del decreto emesso dal governo.

Curiosa anche la giustificazione addotta da un ragazzo di 19 anni beccato a chiacchierare con due amici in corso Paganini. Il giovane, che alla vista della polizia ha provato a scappare ma è stato trovato nascosto dietro ad un cancello di un parcheggio sotterraneo, ha spiegato agli agenti di essere stufo di comunicare solo tramite social e di essere "in astinenza" da amici.