Coronavirus, Fermi: mettere case vacanze a disposizione medici

Lzp

Milano, 21 mar. (askanews) - Un appello ai proprietari di alloggi, case vacanza e bed&breakfast del comasco affinché mettano a disposizione gli immobili per medici e infermieri che devono stare in quarantena. E' quanto chiede il presidente del consiglio regionale della Lombardia, Alessandro Fermi che ha voluto ringraziare la Rent All di Como che ha già messo a disposizione 25 dei 50 alloggi in gestione.

"Mi complimento e rivolgo un grande grazie agli operatori del territorio e ai proprietari che hanno deciso di mettere gratuitamente i loro alloggi a disposizione dei medici e degli infermieri lariani che hanno necessità di isolarsi dalle rispettive famiglie in via precauzionale, anche solo per il fatto di avere avuto contatti con persone risultate positive al Covid-19", dichiara Fermi.

"L'appello - conclude Fermi - viene esteso a tutti i proprietari di bed&breakfast, case vacanze e strutture alberghiere comasche che hanno disponibilità di camere libere. A tutti gli operatori che vorranno aggiungersi e aderire a questa proposta va anticipatamente il mio grazie e quello delle istituzioni".

Polis-Lombardia ha stimato che nel territorio lariano sono oltre 15mila i posti letto offerti dalle realtà che in genere vengono chiamate case vacanza. Sono quasi 2500 strutture censite nel 2019, rispetto alle 155 censite nel 2015 quando i letti erano solo 2.752. Una crescita impressionante e che oggi può rappresentare una grande risorsa non solo in termini turistici ma anche solidali.