Coronavirus, Fi: premi economici e di carriera per operatori sanità

Luc

Roma, 14 mar. (askanews) - "Forza Italia ha sostenuto fin dall'inizio dell'emergenza Coronavirus la messa in sicurezza dei lavoratori in 'prima linea' e di tutti quelli impegnati per garantire i servizi essenziali: vinta la 'battaglia delle mascherine' salutiamo con favore l'accordo che governo e parti sociali hanno appena firmato per contrastare la diffusione del virus nei luoghi di lavoro. Ovviamente vigileremo con attenzione su questo fronte. Ma c'è un mondo, quello degli eroi civili della sanità, che sta facendo sopravvivere l'Italia, la sta curando, la sta prendendo per mano rassicurandola nelle ore più buie. A questa Italia che è quella dei medici, degli infermieri, degli operatori sanitari tutti vanno riconoscimenti non solo di merito ma concreti, cioè economici e di carriera. Sono la spina dorsale di un Paese che non si arrende. Così come quell'esercito del bene composto da centinaia di migliaia di persone: dalle forze dell'ordine ai farmacisti agli addetti ai servizi di pubblica utilità (pensiamo ad esempio a chi garantisce la fornitura di luce, acqua e gas), agli addetti della filiera agroalimentare e fino a chi consegna la spesa nelle case. Insomma a tutti quelli che, con il loro lavoro e con il loro sacrifico, consentono a tutti noi di vivere serenamente nelle nostre case. Ecco: l'Italia non può limitarsi a una pacca sulla spalla, dovremo ricompensarli tutti. Per dimostrare che questo Paese sa dire grazie e non solo a parole". Lo affermano in una nota congiunta Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia, e Giorgio Mulè, deputato e responsabile del settore dipartimenti del movimento azzurro.