Fico: "Su Morra da Rai grande sbaglio"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Non c'è dubbio che siano state parole sbagliate e infelici e non vanno bene. Il presidente della commissione antimafia ha chiesto scusa e si è sentito costernato, quindi invito ad abbassare i toni". Lo dice il presidente della Camera, Roberto Fico, a 'Mezz'ora in più' riguardo alle parole di Nicola Morra su Jole Santelli.

Ed "è grave, gravissimo che a qualcuno che sta aspettando, come me prima, di entrare in una trasmissione, venga detto 'tu non puoi entrare'... non sta né in cielo né in terra e spero che la Rai ammetta che questo è un grande sbaglio - afferma Fico - La Rai è il luogo della libertà di informazione, sancito dall'articolo 21 della nostra Costituzione, e non si può impedire a un parlamentare di parlare".

Parlando della pandemia, Fico sottolinea che "è giusto il discorso del presidente Mattarella" e ora "più che mai le istituzioni devono essere unite", serve "l'unità nazionale per uscire dalla pandemia". "Questo - puntualizza - non significa governi di unità nazionale".

"La classe politica è pronta a tutto questo? E' difficile per tutti, nessuno è pronto ad affrontare una pandemia ma credo che la classe politica italiana abbia dato buone risposte" afferma il presidente della Camera.