Coronavirus, Filca Cisl Lazio: emergenza nei cantieri edili

Bet

Roma, 18 mar. (askanews) - È emergenza Coronavirus anche nei cantieri edili e i sindacati riscontrano seri problemi nei cantieri del cratere: i lavoratori non sono tutelati, mancano guanti e mascherine, si provveda subito o si sospendano i lavori. Come ha spiegato Fabio Turco, segretario generale Filca Cisl Lazio visto il "momento difficile dove serve grande senso di responsabilità e coesione di tutti i rappresentanti del mondo del lavoro, perchè insieme abbiamo l'obbligo di contribuire a contenere il contagio di un mostro che sta uccidendo migliaia di persone. Per questo, ci appelliamo anche a tutte le associazioni datoriali del settore delle costruzioni del Lazio di aiutarci in questa corsa contro il tempo", ha detto.

"Sappiamo bene che il cantiere edile non è una fabbrica e diverse tipologie di lavoro non riescono a garantire il rispetto delle norme di sicurezza dettate dal protocollo sottoscritto dalle parti sociali e dal Decreto del 17 marzo", ha proseguito il sindacalista sottolineando che c'è la consapevolezza che "dobbiamo garantire lavorazioni di manutenzione essenziali, ma dobbiamo avere il coraggio di chiudere momentaneamente tutti quei cantieri che mettono a rischio la salute dei lavoratori e delle loro famiglie".

(segue)