Coronavirus, Filiera Italia: decisione governo era necessaria

(Segue)

Roma, 10 mar. (askanews) - "Una decisione difficile ma necessaria" così Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia, sui provvedimenti presi dal Governo per arginare la diffusione dell'epidemia di Coronavirus.

"Una decisione che concilia le esigenze di contrastare l'emergenza sanitaria con la necessità altrettanto prioritaria di tenere in piedi le attività produttive essenziali di questo paese". Ai divieti e alle limitazioni di spostamento e di assembramento, infatti, si accompagna la possibilità di libera movimentazione per comprovate esigenze lavorative, o per esigenze di carattere primario come ad esempio fare la spesa.

"Sulle corse ai supermercati a cui abbiamo assistito stanotte dobbiamo dire forte e chiaro che le nuove misure non impedisco l'approvvigionamento di beni di prima necessità", tranquillizzano da Filiera Italia. "L'attività di produzione di generi alimentari, farmaci e tutti gli altri prodotti continua efficacemente, così come la libera circolazione e distribuzione delle merci: serve un messaggio di grande serenità su tale aspetto" dice ancora Scordamaglia. "Preoccupano però le fughe in avanti ipotizzate da alcune regioni del tutto ingiustificate ed incomprensibili oggi che ci sono regole chiare ed uniformi per tutti".