Coronavirus, Fiorini: attenzione a non dare a Cina dati sensibili

Pol/Vep

Roma, 30 gen. (askanews) - "In tema di sicurezza nazionale, pensiamo ad esempio al controllo dell'infrastruttura 5G, i Paesi occidentali si stanno preoccupando, giustamente, del pericolo dello strapotere cinese e delle conseguenze che esso comporterebbe qualora divenisse il controllore dei nostri dati sensibili. Non vorremmo che questo pericolo ci possa essere e si possa celare dietro al coronavirus, attraverso la consegna alla Cina dei dati clinici, compreso il materiale biologico, dei cittadini occidentali". Lo afferma la deputata di Forza Italia Benedetta Fiorini.

"Bisogna contenere assolutamente ed ovviamente la diffusione del coronavirus, ma con la precauzione di non consegnare il Dna dell'Occidente alla Cina. La salute dei cittadini è un dato sensibile e sarebbe paradossale se tenessimo tale dato coperto dalla privacy in Italia ma poi lo dessimo alla Cina che ne potrebbe fare ciò che vuole. Bisogna sviluppare una maggiore consapevolezza in tema di sicurezza e di cybersecurity", conclude.