Coronavirus, Fiorini (Fi): priorità salvare lavoratori e imprese

Luc

Roma, 3 mar. (askanews) - "Abbiamo ascoltato le categorie produttive del Paese e la preoccupazione per l'emergenza Coronavirus è tanta, e le prime risposte del Governo non sono sufficienti e non considerano la rilevantissima entità dei settori toccati. Non servono bonus una tantum, la crisi sarà lunga e difficile da affrontare. La priorità deve essere quella di pensare ai nostri lavoratori e alle nostre imprese. I posti di lavoro vanno salvaguardati e salvati subito, soprattutto per i settori più colpiti da questa sciagura: turismo, ristorazione, Made in Italy, ma anche tutte le nostre eccellenze. Occorre rafforzare la cassa integrazione straordinaria, favorire il credito imposta, garantire la libera circolazione delle merci per non bloccare l'export (altro che etichette 'Coronavirus free'), agire in sede europea per modificare i parametri di Basilea e immettere, così, liquidità per far respirare la nostra economia". Lo afferma in una nota Benedetta Fiorini, deputata di Forza Italia e responsabile del Dipartimento Eccellenze italiane del movimento azzurro.

"Infine, è indispensabile prevedere una campagna di comunicazione internazionale che abbia al centro l'immagine di un Paese straordinario, forte e non sofferente. A questa azione va accompagnata un'intensa opera diplomatica con i maggiori partner mondiali in collaborazione con le nostre ambasciate. Occorre una decisa accelerazione da parte del governo. #Italyes, ed ora invertiamo la rotta", conclude Fiorini.