Coronavirus, Fnomceo: accordo su vaccini ci rallegra. Vicini a ministro

Cro-Mpd

Roma, 13 giu. (askanews) - "Abbiamo affrontato a mani nude il Covid-19. 168 sono ad oggi i medici italiani caduti nella lotta contro il virus. La Professione ha pagato un tributo altissimo in vite umane perse per curare gli italiani da questa malattia, cos come altissimo stato il costo, in termini di morti e di contagiati, per il nostro Paese. Oggi, se avessimo un vaccino, non dovremmo pi preoccuparci delle restrizioni finanziarie e sociali: si darebbe speranza a chi in difficolt, ai tanti cittadini, imprenditori e professionisti che stanno vivendo sulla loro pelle questa grave crisi economica. Sconfiggere il virus significa ridare al Paese una prospettiva di benessere e di serenit. Per questo la notizia di un accordo sulla fornitura dei vaccini ci rallegra e ci fa ben sperare per il prossimo futuro. Migliaia di morti saranno evitate! Esprimiamo tutta la soddisfazione per questa intesa e ci rallegriamo con il Ministro Speranza che ha consentito all'Italia di giocare un ruolo da protagonista in questa vicenda che permetter agli italiani e a tutti gli europei di potersi proteggere dal Covid-19. Al Ministro Speranza esprimiamo la nostra vicinanza per i messaggi ricevuti da coloro che, nonostante le evidenze scientifiche, continuano a ritenere inutili i vaccini. Tutta la classe medica mobilitata nella difesa della scienza e dei suoi principi che oggi rappresentano la migliore garanzia di salute e libert". Cos il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo).