Coronavirus: focolaio nel casertano, isolamento per 700 persone

Aff

Napoli, 22 giu. (askanews) - La regione Campania ha disposto, almeno fino al 30 giugno, "l'isolamento domiciliare con divieto di allontanamento" per gli abitanti dell'area dei Palazzi Cirio a Mondragone (Caserta). L'ordinanza si resa necessaria dopo lo scoppio di diversi casi nella zona: ieri erano state due le positivit (un uomo e una donna di origini bulgare); oggi se ne aggiungono altri 8, tutti appartenenti alla stessa comunit. Il focolaio emerso ieri dopo il ricovero di una donna che si recata all'ospedale di Sessa Aurunca per partorire.

Per chi abita nei quattro condomini dei palazzi Cirio " vietato l'allontanamento anche per lo svolgimento dell'attivit lavorativa" e secondo quanto riporta l'ordinanza, il comune di Mondragone, d'intesa con l'Unit di crisi regionale e con il supporto della protezione civile e del volontariato "assicurer ogni forma di assistenza ai cittadini, anche attraverso la somministrazione di derrate alimentari e generi di prima necessit ai residenti". La regione Campania ricorda che si tratta di zone "fortemente popolate e ad alta promiscuit". Il dipartimento di prevenzione dell'Asl di Caserta gi al lavoro per eseguire esami sierologici su tutti i residenti nel complesso circa 700 persone. Inoltre, su tutto il territorio comunale obbligatorio indossare le mascherine sia negli spazi all'aperto che in quelli chiusi. Le otto persone positive di oggi, quasi tutte asintomatiche, sono state trasferite in strutture sanitarie di ricovero disponibili della Asl di Caserta.