Coronavirus, Fontana: bar, pub e discoteche chiuse dalle 18

Lzp

Milano, 23 feb. (askanews) - In Lombardia ci sono 'due zone: una dove il contagio è più diffuso che è definita 'zona rossa', nel basso lodigiano, oggetto anche del provvedimento del governo per impedire l'accesso e l'allontanamento. In pratica un provvedimento che blinda questa zona. Il secondo provvedimento che adotteremo oggi si riferisce al resto della regione definita 'zona gialla' in cui vengono posti una serie di divieti che vanno nella direzione di impedire che si verifichino situazione che possono favorire il contagio, evitando manifestazioni, ma anche cinema, bar, teatri e discoteche". Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, durante la conferenza stampa convocata per riassumere i contenuti dell'ordinanza emessa per contenere la diffusione del Coronavirus.

Dall'ordinanza che durerà sette giorni, prorogabili di altri sette, sono esclusi i ristoranti, ha spiegato l'assessore al Welfare Giulio Gallera. Per i luoghi di aggregazione pubblica come bar, pub e discoteche il divieto scatterà dalle 18.