Coronavirus, Fontana: chiederò la chiusura di tutte le... -2

Mda

Milano, 19 mar. (askanews) - Fontana si è presentato in conferenza stampa assieme al vicepresidente della Croce rossa cinese, Yang Huichuan, incontrato in mattinata assieme a una delegazione di esperti che hanno gestito in maniera diretta la crisi a Wuhan. Huichan, ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, è rimasto "stupito di come troppa gente ancora per le strade, di come troppa gente si serva del trasporto pubblico e della troppa poca gente che usa le mascherine. Le misure sono troppo poco rigorose - ha detto Fontana - se non cambiamo il modo di come affrontiamo il problema il virus continuerà a circolare".

"Siamo appena arrivati da Padova - ha affermato l'esponente della Croce rossa cinese - e ho trovato che qui a Milano, che è una delle aree più colpite, le policy non sono così stringenti, perché i trasporti funzionano ancora, la gente va ancora in giro e senza mascherine e ci sono ancora cene e party negli hotel".

"Credo - ha proseguito Huuichan - che in questa lotta al Covid-19 nessuno può rimanere a guardare. Governo, strutture operative ma soprattutto le singole persone, devono far parte di questa macchina. Occorre avere misure di chiusura molto elevate per prevenire ulteriore diffusione". Quindi, "occorre fermare tutte le attività economiche e tutti devono rimanere a casa per la quarantena. Le persone devono essere perfettamente coscienti che dovranno prepararsi per rallentare l'economia restando a casa, perché la vita delle persone è la cosa più importante ora". "Non c'è - ha concluso - una seconda scelta di fronte alla vita".