Coronavirus, Fraccaro: governo lavora, da Cipe stimolo a crescita

Pol-Afe

Roma, 17 mar. (askanews) - "Nonostante il momento difficilissimo, anzi proprio per questo, continuiamo a lavorare con tutte le nostre forze. Oggi abbiamo riunito il Cipe, Comitato interministeriale per la programmazione economica, per approvare provvedimenti importanti come il reddito energetico e per sbloccare opere ferme da anni". Lo dichiara il sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio e segretario del Cipe, Riccardo Fraccaro.

"Il piano per estendere il reddito energetico a livello nazionale ha compiuto un grande passo in avanti. Il Cipe - aggiunge - ha infatti approvato un'integrazione finanziaria al Piano operativo 'Imprese e competitività' del Ministero dello sviluppo economico finalizzato al reddito energetico. L'obiettivo è consentire l'installazione agevolata di impianti fotovoltaici ad uso domestico tramite contributi rivolti alle fasce meno abbienti della popolazione, che genereranno importanti risparmi energetici oltre a diffondere le energie rinnovabili. Il Comitato ha anche sbloccato di fatto la Ragusa-Catania, cambiando il soggetto aggiudicatore e approvando il progetto definitivo di una importante infrastruttura stradale per il Paese. Abbiamo inoltre approvato l'opera infrastrutturale denominata SA.PE.I, attuata dalla società TERNA, concernente il cavo sottomarino per trasmettere energia tra Italia e Sardegna. Infine è stata presentata un'informativa sull'andamento degli investimenti pubblici nell'anno 2019, che hanno registrato rispetto al 2018 in incremento del 7%. E' ancora troppo poco! Mai come in questo momento il Paese ha bisogno di investimenti e stiamo facendo di tutto per sbloccarli, con i fatti invece che con le parole. La prima azione di contrasto al Coronavirus è favorire la crescita. Stiamo lavorando senza sosta per questo. Ognuno deve fare la sua parte. Gli italiani ci sono, nelle prossime ore - conclude Fraccaro - vedremo se ci sarà anche l'Europa".