Coronavirus, Francia potrebbe negare ingresso ai britannici

Bea

Roma, 19 mar. (askanews) - Il premier Edouard Philippe ha annunciato che la Francia potrebbe negare l'ingresso ai viaggiatori provenienti dalla Gran Bretagna se Londra non adotterà misure di confinamento anti-coronavirus come il resto d'Europa. Mentre Italia, Francia e Spagna richiedono ai loro cittadini di restare a casa per battere l'epidemia, Parigi ha avvertito che se il Regno unito non prenderà misure analoghe in tempi brevi i suoi cittadini potrebbe trovare i confini francesi chiusi. "Tutti nell'Unione europea devono adottare metodi e procedimenti logici per combattere l'epidemia. E' ovvio che se Paesi vicini, come il Regno unito, lasciano correre per troppo tempo , avremo difficoltà ad accogliere i cittadini britannici che si muovono liberamente nel loro Paese" ha detto Philippe. La Francia ha 9.134 casi confermati di coronavirus con 264 morti e da lunedì ha chiuso tutti i negozi non essenziali e ha ordinato alla popolazione di non uscire di casa se non per fare la spesa, andare dal medico, recarsi al posto di lavoro se questo non può essere svolto a casa o fare attività fisica.