Coronavirus in Francia: proroga delle restrizioni dopo il 15 aprile

coronavirus francia restrizioni 15 aprile

Le restrizioni messe in campo dalla Francia per fronteggiare il coronavirus saranno estese oltre il 15 aprile 2020. A renderlo noto è stato l’Eliseo senza però precisare fino a quando i cittadini saranno obbligati a rimanere nel proprio domicilio salvo che per ragioni di salute, lavoro o necessità.

Coronavirus in Francia: restrizioni oltre il 15 aprile

L’annuncio formale avverrà nel pomeriggio del lunedì di Pasqua da parte del presidente Emmanuel Macron che si rivolgerà ai francesi per divulgare le sue decisioni sulla lotta contro l’epidemia da assumere nelle settimane a seguire. Il confinamento della nazione ha avuto inizio il 17 marzo, qualche giorno dopo quello dell’Italia, e non è ancora prevedibile quando dovrà finire.

Quanto ai casi di coronavirus presenti in Francia, stando ai dati aggiornati a mercoledì 8 aprile essi sono 112.950. Si tratta del terzo paese più contagiato in Europa (preceduto da Italia e Spagna) e del quarto nel mondo. I decessi registrati sono pari a 10.869 e le persone fin ora dimesse a 21.254. 30.375 sono poi i pazienti attualmente ricoverati in ospedale, di cui 7.148 in ​​terapia intensiva.

Scelta opposta invece in Spagna che, nonostante sia la nazione europea con il maggior numero di casi diagnosticati, ha annunciato un allentamento del lockdown a partire dal 26 aprile. Ad averlo comunicato è stato il ministro delle Finanze e portavoce del governo Montero. Per evitare che i contagi possano aumentare di nuovo il governo emanerà precise istruzioni sulle modalità di interazione delle persone nei luoghi pubblici.