Coronavirus, Francia:troppi surfisti in mare in barba a divieti

ihr

Roma, 20 mar. (askanews) - Jean-Luc Arassus, presidente della Federazione francese di surf (Ffs), ha criticato i surfisti francesi che fendono ancora le onde nonostante le misure di contenimento per la pandemia del nuovo coronavirus.

Le autorità hanno annunciato mercoledì il divieto di tutte le pratiche nautiche, incluso il surf e le discipline associate a causa delle misure di contenimento annunciate lunedì da Emmanuel Macron.

"La Prefettura marittima del Mediterraneo ha annunciato il divieto di praticare escursioni in mare e tutte le attività nautiche, incluso il surf, e abbiamo anche trasmesso queste informazioni", ha dichiarato Arassus in un'intervista per il sito ufficiale della FFS.

Alla domanda sul fatto che molti surfisti francesi fossero in acqua questo giovedì mattina, il manager ha detto: "Sono molto deluso da questi comportamenti che sono provocatori. Anche se la cultura del surf è sempre stata riluttante all'autorità, dobbiamo mostrare solidarietà e rispettare la vita degli altri. Un surfista ferito mobiliterà il personale infermieristico che attualmente ha altre preoccupazioni. Sono disperato nel vedere gente nell'acqua quando ci sono francesi in una situazione catastrofica nell'est della Francia. Queste persone hanno una posizione indifendibile e catastrofica per l'immagine della nostra disciplina", ha spiegato all'Afp.