Coronavirus, Fratoianni(LeU): prioritari investimenti sanità

Lsa

Roma, 2 mar. (askanews) - "Nei giorni scorsi tre ricercatrici precarie, con stipendi da 28mila euro lordi all'anno, hanno isolato il ceppo italiano del Coronavirus, che sarà determinante per sviluppare farmaci e vaccini adeguati. A loro deve andare la riconoscenza del Paese, ma non basta. Questa emergenza sta offrendo a tutto il Paese una visione chiara e nitida sulle cose fondamentali su cui intervenire e investire: la centralità della sanità pubblica e della ricerca che devono essere sempre più finanziate e stabilmente". Lo afferma in una nota Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu. "Non si deve più continuare, come è stato fatto negli ultimi 10-15 anni anni - prosegue l'esponente di Leu - a fare cassa sottraendo risorse e fondi da questi settori strategici, mettendo a rischio il futuro dell'Italia".