Coronavirus: Fresystem, in controtendenza conferma investimenti

Coronavirus: Fresystem, in controtendenza conferma investimenti

Roma, 11 mar. (Labitalia) – Il coronavirus non ferma l’azienda Fresystem spa, l’azienda di Napoli specializzata nella produzione e commercializzazione di prodotti da forno surgelati e leader produttivo nel panorama della colazione italiana. La riduzione temporanea dei consumi non ha scoraggiato l’azienda, che ha infatti confermato i piani d’investimento presso lo stabilimento di produzione di Caivano, in provincia di Napoli. Si tratta di 7 milioni di euro di investimenti stanziati per il biennio che hanno portato al rinnovamento dello stabilimento, all’apertura di una nuova area e a una linea di produzione altamente innovativa, per consolidare la propria posizione di eccellenza del made in Italy e di un intero distretto e territorio nel campo della pasticceria surgelata.

“Uno su quattro dei cornetti venduti in tutta Italia è nostro”, afferma Imma Simioli, presidente e amministratore delegato di Fresystem, azienda leader nella pasticceria surgelata anche con il proprio brand Cupiello. “Le restrizioni stabilite – sottolinea – per i pubblici esercizi a livello precauzionale stanno causando cambiamenti drastici delle abitudini di consumo: più di un terzo degli italiani dichiara di aver ridotto la frequenza con cui mangia fuori casa (-35%*) e beve fuori casa (-32%)”.

Nonostante ciò, aggiunge Imma Simioli, “siamo pienamente consapevoli della solidità della nostra azienda, così come del sentimento di unione che contraddistingue tutti i collaboratori di Fresystem e che rappresenta un punto di forza essenziale a livello umano e professionale". "Confido inoltre che l’arrivo della primavera possa portare agli italiani un clima sereno in vista della Pasqua, contribuendo a una ripresa delle abitudini e tradizioni, e quindi a un nuovo slancio delle realtà aziendali in Italia”, aggiunge. “Per quanto ci riguarda – sottolinea – non ci tiriamo indietro da quanto a suo tempo annunciato e confermiamo il nostro piano di investimenti e occupazione: noi non ci fermiamo, e crediamo che superata questa crisi saremo ancora più forti in futuro. La nostra parte la facciamo”.