Coronavirus, fuga dai pronto soccorso

Coronavirus, fuga dai pronto soccorso

Roma, 26 feb. (Adnkronos Salute) – di Margherita Lopes

In piena emergenza italiani in fuga dai pronto soccorso della Penisola. "Avevamo avuto questa sensazione, e abbiamo voluto indagare con un'indagine in 7 regioni italiane, alcune delle quali con casi di Covid-19 e altre no. Ebbene, il calo medio degli accessi è del 15%, e si oscilla da un -10/15% nelle regioni del Centro-Sud non toccate dal coronavirus, a un -20/30% in quelle con casi di persone infettate". Ne dà notizia all'Adnkronos Salute Salvatore Manca, presidente nazionale Simeu (Società italiana della medicina di emergenza-urgenza).

Più in dettaglio, l'indagine ha coinvolto Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Campania e Sardegna. "Ed il dato è uniforme, con una media del 15% di accessi in meno". Manca sottolinea come dall'indagine "emerga un dato positivo: i nostri connazionali stanno seguendo le indicazioni delle autorità sanitarie, ministero della Salute e Istituto superiore di sanità, di non affollare i pronto soccorso e, in caso di sintomi e contatti con soggetti positivi o provenienza da aree a rischio, chiamare i numeri verdi di riferimento".