Coronavirus, Fusco (Lega): governo non dimentichi turismo termale

Lsa

Roma, 18 mar. (askanews) - "Siamo molto preoccupati perché, pur consapevoli dello sforzo del governo, ci pare che dalle discussioni e dai provvedimenti a sostegno della nostra economia così provata dall'emergenza coronavirus, il settore del turismo termale sia stato stralciato colpevolmente. Da nord a sud, dalla Valle d'Aosta alla Sicilia, passando per Viterbo, Fiuggi, un'intera filiera ed il suo indotto sono al collasso e rischiano, se non sostenuti per tempo, di non ripartire quando saranno cessate le restrizioni. Serve dunque attenzione e lungimiranza verso un'eccellenza italiana, verso le migliaia di posti di lavoro che annovera e che ne hanno fatto un comparto trainante dell'industria turistica italiana". Lo afferma in una nota il senatore della Lega Umberto Fusco.