Coronavirus, Gallera: commissariamento? Da sempre Lombardia modello

Red-Asa

Milano, 23 mag. (askanews) - "Il nostro sistema sanitario è da sempre il più apprezzato a livello nazionale e giudicato come modello anche su scala internazionale, come testimoniano le migliaia di persone che ogni anni chiedono e ottengono di venirsi a curare in Lombardia". Lo ha detto l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, in visita oggi a Mantova, rispondendo a chi chiede il commissariamento della sanità lombarda.

"Il sistema lombardo - ha aggiunto Gallera - è quello che, ancor oggi, in questa emergenza mette per esempio a disposizione di chi ha bisogno sacche di sangue in diverse zone d'Italia. Questo è stato e continuerà a essere il nostro modo di fare. E non saranno certo manifestazioni di piazza a far mutare il nostro comportamento verso chi ha bisogno".

Quanto al commissariamento "al di là che non è previsto dalla legge per le motivazioni che qualcuno richiede - ha concluso l'assessore Gallera - sono certo che la stragrande maggioranza dei lombardi non lo vorrebbero e che certi modi di fare politica fanno solo male alla collettività. Tutto questo al netto delle minacce e delle scritte vergognose apparse sui muri negli ultimi giorni".