Coronavirus, Gallera: in Lombardia 100 sospetti, tutti negativi

Mch

Milano, 14 feb. (askanews) - In Lombardia sono stati analizzati 100 casi di potenziali casi di contagiati da coronavirus, "fino ad oggi tutti negativi". Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera. "Cento casi analizzati in Lombardia, fino ad oggi tutti negativi. Abbiamo attivato insieme alle ATS le verifiche attive per gli studenti in rientrati dalla Cina, in stretta collaborazione con gli istituti scolastici e le stesse famiglie", ha detto Gallera a margine di una visita alla comunità cinese della Brianza.

"Ho potuto riscontrare un grande preoccupazione da parte degli imprenditori e dei commercianti per la crescente diffidenza nei confronti dei loro connazionali - ha sottolineato l'assessore Gallera - e contestualmente un forte senso di responsabilità. Basti pensare che le stesse aziende cinesi che operano in Italia impongono ai propri dipendenti al rientro dalla Cina un periodo di riposo di due settimane, al fine di azzerare il rischio di possibili contagi".

L'assessore Gallera ha ricordato che per gli studenti di scuola "sono state disposte dal Ministero della Salute, e attivate da Regione Lombardia, le procedure per la sorveglianza attiva degli studenti al rientro dalla Cina che scelgono volontariamente di astenersi dalle lezioni scolastiche per due settimane a scopo precauzionale".